il-tecnico-auteri-alla-vigilia-di-catania-catanzaro

Il tecnico Auteri alla vigilia di Catania-Catanzaro

  1. Homepage
  2. Notizie
  3. Il tecnico Auteri alla vigilia di Catania-Catanzaro
il-tecnico-auteri-alla-vigilia-di-catania-catanzaro

“Quella di Catania sarà una partita dal valore importante. Attraverso le partite si costruiscono le classifiche e noi abbiamo necessità di punti. Noi viviamo un buon momento dal punto di vista dell’espressione di gioco, ma stiamo raccogliendo poco in relazione a quello che produciamo in campo. Non sarà una partita semplice. Il Catania è una squadra molto forte, soprattutto sul piano individuale e dell’esperienza, e ha dalla sua il fatto di giocare in casa. Ma hanno pure giocato tre giorni fa contro il Siracusa, quindi le difficoltà ci sono per tutti. Noi sappiamo che per noi è una gara impegnativa, ma sarà impegnativa anche per loro. Sarà un confronto equilibrato, si affronteranno due squadre con delle forti prerogative e buone caratteristiche. Ci siamo preparati bene quindi andremo a giocarcela”. Così il tecnico giallorosso Gaetano Auteri alla vigilia della sfida di Catania, rispetto alla quale si riserva di sciogliere gli ultimi dubbi di formazione e di assetto tattico: “Il nostro è un gruppo che offre tante possibilità, e in cui c’è molta competizione. Ho delle possibilità di scelta nella formazione e me le porterò fino alla fine, ma anche rispetto all’aspetto tattico, non escludo che, come avvenuto in altre occasioni, possa decidere di cambiare qualcosa”. La stampa etnea descrive Auteri come una bestia nera del Catania: “Non so se è così, e certamente non ho nulla contro alcuno. Alleno squadre che esprimono personalità, che non si sottraggono al confronto e che cercano di imporsi attraverso il gioco”.  Qualità che sono valse per Auteri il premio alla carriera nell’ambito degli Italian Sport Awards: “E’ un premio che fa piacere, una gratificazione rispetto al percorso professionale fatto, contrassegnato sempre da una grande passione nel fare calcio, nell’insegnare e nel trasmettere valori positivi”. Valori che il mister ha trasmesso ai tecnici calabresi nel corso dell’incontro tenuto ieri nella sede del Comitato regionale della Figc. “E’ stata una bella esperienza, ci siano soffermati a lungo a discutere con i corsisti. Sono sempre felice quando si parla di calcio e sono sempre disponibile al confronto e al dibattito con i colleghi”.  Tornando agli Italian Sport Award, tra i premiati di quest’anno c’è il nuovo portiere giallorosso Jacopo Furlan, considerato il miglior portiere del girone C nella scorsa stagione. Un premio che è stato accolto con grande soddisfazione dalla dirigenza giallorossa e che non sorprende il tecnico: “Furlan è un giocatore che abbiamo scelto dopo il problema di Golubovic. E’ un portiere di qualità, che ha già dimostrato il proprio valore facendo molto bene lo scorso anno a Trapani. Rientra a pieno nel nostro progetto ma è arrivato da soli quattro giorni. Parlerò con lui e decideremo insieme sul suo impiego a Catania”.