“Domani la principale difficoltà che ci troveremo ad affrontare è legata allo stato del terreno di gioco, che ha sempre condizionato le partite, per lo più decise da palle inattive e seconde palle. Ho visto tutte le gare della Paganese in casa, e non ho assistito a belle partite, né per una squadra né per l’altra. Dobbiamo prepararci ad una vera e propria battaglia”. Così il tecnico giallorosso Antonio Calabro presenta la gara infrasettimanale contro la Paganese. Decisivo, dunque, sarà come sempre, l’approccio alla gara, mentre la possibilità di cambiare assetto tattico utilizzando il 4-3-1-2, per Calabro “può essere un’arma in più” Non saranno della sfida Corapi e Curiale, due calciatori che “stanno attraversando un buon periodo di forma – spiega Calabro – ma sono convinto che chi li sostituirà non farà sentire la loro mancanza”. Tra i nuovi arrivati il tecnico può contare su Gatti, pronto alla chiamata, mentre Jefferson è in lieve ritardo di preparazione. Anche Porcino “sta lavorando bene e senza intoppi, anche lui ci darà una grossa mano appena si presenterà l’occasione, come è avvenuto con il Potenza”.

I convocati per la sfida contro la Paganese

Portieri: 1 Mittica, 12 Iannì, 33 Di Gennaro

Difensori: 5 Martinelli, 6 Salines, 13 Fazio, 14 Scognamillo, 19 Gatti, 20 Riccardi, 32 Garufo

Centrocampista: 3 Contessa, 8 Verna, 21 Risolo, 23 Baldassin, 27 Casoli, 30 Schimmenti, 34 Porcino

Attaccanti: 2 Cusumano, 9 Jefferson, 17 Evacuo, 18 Di Massimo, 24 Cristiano, 25 Grillo, 29 Carlini