“Sono dodici gli elementi del gruppo squadra positivi. Ma nonostante questo abbiamo deciso, in piena condivisione tra dirigenza e staff tecnico, di giocare la partita di domani”. Lo ha detto, in una conferenza stampa convocata nel tardo pomeriggio e svoltasi in modalità remoto, il direttore generale dell’US Catanzaro, Diego Foresti, che ha voluto chiarire la difficile situazione che la società ha dovuto affrontare nelle ultime 24 ore. “Vi chiedo scusa se nella giornata di ieri non abbiamo dato nessuna comunicazione ufficiale – ha detto – ma abbiamo aspettato risposte certe che, purtroppo, sono arrivate nella nottata. Abbiamo rifatto i tamponi questa mattina e altri li rifaremo nelle prossime ore per seguire il protocollo che prevede di avere esiti quattro ore prima della gara. E’ una situazione alla quale non siamo abituati – ha proseguito il dg – perché, per fortuna, fino adesso abbiamo affrontato il solo caso Branduani, a inizio gennaio, limitando qualsiasi diffusione del virus ad altri componenti. Dispiace che questa circostanza negativa sia accaduta proprio in questa fase del campionato in cui stiamo facendo bene e nella quale, tra l’altro, mancano solo cinque giornate alla fine, con pochi margini anche per i recuperi delle partite. Ecco perché abbiamo deciso di scendere in campo, sperando che l’esito dei prossimi tamponi non evidenzi qualche altra positività”. Il direttore ha riferito che i dodici contagiati, allo stato, hanno sintomi lievi  e si è augurato che possano presto negativizzarsi. Ritornando sulla decisione di disputare la sfida con il Bisceglie, Foresti ha puntualizzato che il Catanzaro ha una rosa ampia che saprà fornire, in campo, il massimo sforzo. “Tra l’altro – ha aggiunto – la nostra è una scelta che rispetta anche i nostri avversari, già in ritiro a Catanzaro”.

LA CONFERENZA INTEGRALE