Catanzaro vs Monopoli

Riepilogo

Nell’ultima giornata di campionato il Catanzaro ospita il Monopoli, in un match cruciale per i giallorossi per confermare il secondo posto in classifica. Calabro si affida a Di Gennaro tra i pali, Scognamillo, Fazio e Martinelli in difesa, Pierno, Baldassin, Risolo, Di Massimo e Garufo nel centrocampo a cinque, con Carlini a supporto della punta Curiale. Scienza risponde con il 3-5-2 schierando Taliento in porta, l’ex Nicoletti con Bizzotto e Mercadante in difesa, Tazzer, Viteritti, Vassallo, Paolucci e Guiebre a centrocampo e Starita con Bunino in attacco.

Le Aquile partono forte cercando di imporre il gioco sin dai primi minuti. La prima occasione la crea Di Massimo che verticalizza per Baldassin che a sua volta crossa teso, la palla attraversa tutta l’area senza trovare una deviazione in rete, ma l’arbitro ferma poi tutto per una posizione irregolare. Passano due minuti e Pierno trova Carlini, il fantasista dentro l’area piccola si porta il pallone sul destro ma non riesce a calciare. Al 28′ sempre Carlini ha il pallone del potenziale vantaggio: Curiale fa la sponda, il numero 29 calcia di piatto, ma la sfera finisce a lato. Il Catanzaro spinge e trova il vantaggio al minuto 34′: Garufo crossa, Pierno riceve, quindi l’esterno controlla e batte Taliento. Per il giovane gioiellino classe 2001 è la seconda rete in campionato. Il Monopoli, però, non ci sta e sugli sviluppi di un calcio di punizione trova la rete del pari al 46′ con Mercadante che stacca di testa e batte Di Gennaro. Dopo un minuto di recupero il direttore di gara manda le squadre negli spogliatoi.

Il match riprende con mister Calabro che fa la sua prima mossa: fuori Curiale e dentro Evacuo. Al minuto 55 i giallorossi si riportano in vantaggio: uno-due tra Garufo e Carlini, l’esterno numero 32 si accentra, dribbla Bizzoto e insacca col piattone. Il Monopoli prova a riaccuffarla, ma il Catanzaro si difende in maniera composta. Al 65′ Calabro opta per un altro cambio: dentro Verna per Di Massimo. Gli ospiti, però, trovano il pari con Liviero al minuto 85′ che calcia da fuori battendo l’estremo difensore giallorosso. Passa un minuto e Calabro inserisce Contessa e Jefferson per aumentare la spinta e il peso offensivo. Le Aquile ci provano prima con Evacuo, poi con Molinaro, ma Taliento si supera in due occasioni. Dopo cinque minuti di recupero il match termina 2-2, con il Catanzaro che chiude la stagione regolare al secondo posto.

TABELLINO

Catanzaro – Monopoli: 2-2 (1-1 al primo tempo)

Catanzaro (3-5-2): Di Gennaro; Scognamillo, Fazio, Martinelli; Pierno (Dal 42’ st Jefferson), Baldassin (Dal 42’ st Contessa), Risolo, Di Massimo (Dal 21’ st Verna), Garufo; Carlini (Dal 48’ st Molinaro), Curiale (dal 1’ st Evacuo)
A disposizione: Mittica, Branduani, Parlati,,Gatti, Riccardi, Grillo
Allenatore: A. Calabro

Monopoli (3–5-2): Taliento; Nicoletti, Bizzotto, Mercadante; Tazzer (Dal 16’ st De Paoli), Viteritti (Dal 41’ st Nina), Vassallo (Dal 41’ st Iuliano), Paolucci, Guiebre; Starita (Dal 16’ st Liviero), Bunino (Dal 41’ st Alba)
A disposizione: Menegatti, Arena, Isacco, Vignati, Currarino
Allenatore: G. Scienza

Arbitro: Cristian Cudini della sezione di Fermo
Assistenti: Amir Salama della sezione di Ostia Lido e Luca Dicosta della sezione di Novara
Quarto uomo: Mario Cascone della sezione di Nocera Inferiore

Ammoniti: 32’ st Risolo (C)
Corner: cinque corner per il Catanzaro, uno per il Monopoli
Recupero: 1’ pt; 5’ st
Marcatori: 34’ pt Pierno (C), 46’ pt Mercadante (M), 10’ st Garufo (C), 40’ st Liviero (M)